Sindrome del piriforme

La sindrome del piriforme, o piramidale, è un frequente disturbo neuromuscolare che insorge quando il muscolo piriforme, situato nella regione del gluteo, comprime o irrita il nervo sciatico.
I sintomi sono simili a quelli generati da altre condizioni che evolvono in sciatalgia, come ad esempio l’ernia del disco; tuttavia, la sindrome del piriforme, NON si riferisce a problemi alle radici dei nervi spinali e/o alla compressione di un disco intervertebrale.
Il coinvolgimento del nervo sciatico avviene infatti lontano dalla sua origine, precisamente a livello del gluteo, dove rimane intrappolato a causa di alterazioni del ventre muscolare del muscolo piriforme, ad esempio nel caso di contrattura.
La compressione nervosa può causare un dolore spesso percepito come parestesie, formicolii o intorpidimenti che coinvolgono gli arti inferiori. Il dolore può peggiorare durante lo svolgimento di attività quotidiane come salire le scale, camminare, correre oppure con il mantenimento della posizione seduta per un lungo tempo.
La sindrome descritta è spesso confusa con problematiche del disco lombare, in quanto i sintomi sono simili a quelli di una irritazione della radice del nervo sciatico.

La maggior parte del trattamento è orientata alla riduzione della pressione esercitata dal muscolo piriforme sul nervo sciatico per poi lavorare successivamente sul prevenire e correggere gli atteggiamenti che hanno generato tale condizione.

Immagine: FISIOKINE’